builderall

Apitezio promuove e sostiene l’apicoltura in contesti privati come strategia per arginare il preoccupante problema della scomparsa delle api.
 
Selezioniamo e offriamo sciami e famiglie di ape ligustica ad aziende e a privati che intendono produrre miele nel giardino o nel balcone di casa.
 
Offriamo corsi di formazione qualificata di apicoltura in Dad e in presenza.
 
Mettiamo a disposizione una Biblioblog di supporto moderato da esperti apicoltori e un Sos, rapido, immediato e sempre disponibile.


Cos'è il miele

Risulta alquanto problematico definire con poche parole che cos'è il miele.

Già durante il viaggio di ritorno, all'interno della borsa melaria inizia la trasformazione del miele mediante

Le bottinatrici appena rientrate nell’alveare rigurgitano il contenuto della loro borsa melaria alle api di casa che provvedono ad elaborarlo e vi aggiungono ulteriori enzimi e dopo diversi passaggi lo depositano nelle celle, dove subisce ulteriori trasformazioni e una concentrazione. In un primo tempo l'evaporazione dell'acqua è favorita attivamente dalle api, che risucchiano e poi stendono la gocciolina di liquido ripetutamente, per la durata di 15 o 20 minuti, portando la percentuale di umidità al 40 - 50%, successivamente e per diversi giorni il miele perde parte dell'acqua che contiene passivamente, per l'evaporazione, favorita dalla ventilazione forzata delle api fino a raggiungere una concentrazione normalmente superiore al 80%.

 
 Quando il miele è sufficientemente concentrato cioè maturo, le api lo proteggono con un opercolo di cera.
Durante tutto questo processo gli zuccheri contenuti nelle materie prime subiscono delle trasformazioni, provocate dagli enzimi aggiunti dalle api.
 
 In particolare il saccarosio, comune zucchero da cucina, formato dalla combinazione di due zuccheri semplici, glucosio e fruttosio, normalmente contenuto nel nettare in percentuali elevate, è scisso nei due zuccheri  invertasi o saccarasi. la trasformazione degli zuccheri presenti non è ancora terminata e si completa col passare dei giorni col tempo si definisce lo spettro zuccherino del miele maturo, caratteristico di ciascun tipo di miele.

L'attività chimica tuttavia non ha mai termine e col trascorrere dei mesi inizia un processo di invecchiamento, che con gli anni modifica le caratteristiche chimiche e organolettiche colore, sapore, aroma e consistenza nel miele causando un deprezzamento. 
l'aggiunta di enzimi ( diastasi, invertasi, glucosio ossidasi, eccetera) da parte dell'apparato digerente delle api.

(Contessi, 2020)

Il polline

"Il polline è bottinato dalle api per alimentare le larve delle operaie e dei fuchi dal trerzo giorno di vita in poi  e le giovani api che devono produrre pappa reale.
Esso in pratica rappresenta l'unico apporto proteico dell'alveare, se si escludono le minime quantità di sostanze azotate contenute nel nettare e nella melata."

 (Contessi, 2020)

L'importanza delle api

"Abbiamo visto che la maggior parte delle piante di interesse agrario necessita degli insetti pronubi per l'impollinazione.

Tuttavia la moderna agricoltura industrializzata, con l'affermarsi della monocoltura e di quelle che sono divenute ormai normali pratiche agricole ( diserbi, eliminazioni delle siepi ecc. ) e soprattutto con l'impiego indiscriminato di pesticidi chimici, in particolare insetticidi, ha reso l'ambiente di molte aree agricole inospitale praticamente a tutti gli insetti pronubi.

E' stata proprio la scomparsa dei pronubi selvatici che ha fatto crescere le quotazioni dell'ape come impollinatrice. "


 ( Contessi 2020 ) 

 Menu

Contatti

info@apitezio.com

+(39) 3334507952

ApiTezio© 2020. Tutti i diritti riservati.